< Torna a Roma

Catacomba di Domitilla

La catacomba dell'esiliata

Print Pdf

DOM_18 Apostoli Piccoli LOW_RES

Indirizzo

Via delle Sette Chiese, 282 - 00147 Roma RM

Orari di apertura

lun / merc-dom 09:00 - 12:00 / 14:00 - 17:00

Contatti

Tel: +39 06 5110342 / 06 5133956

Email: info@domitilla.info

Sito web: www.catacombedomitilla.it

Riposo settimanale

martedì

Chiusura annuale

17 Dicembre - 14 Gennaio

Come raggiungerci

ATAC 30, 130, 160, 670, 174, 716

 

“Domitilla un egregio esempio di Coronatio MartyrumDictionnaire d'Archéologie Chrétienne et de Liturgie.

Si estendono lungo l'antica via Ardeatina, sul luogo delle proprietà della nobile Flavia Domitilla, nipote di Flavio Clemente, console del 95, che aveva sposato una nipote dell'imperatore Domiziano (81-96), di nome pure Flavia Domitilla. Questa parte della gens Flavia avrebbe avuto simpatie cristiane, perché sappiamo dagli storici del tempo che Domiziano fece condannare a morte per motivi religiosi Flavio Clemente e all'esilio nelle isole pontine, sua moglie e sua nipote. Prima dell'esilio, la nipote del console mise a disposizione della comunità cristiana i suoi possedimenti sull'Ardeatina, ove poi sarebbe sorto il più vasto cimitero sotterraneo cristiano di Roma.
I martiri più importanti del cimitero sono Nèreo ed Achìlleo, due soldati vittime probabilmente della persecuzione di Diocleziano (304 d.C.). Erano sepolti nella basilica, maestosa aula absidata del tempo di papa Siricio (384-399), preceduta da un nartece e suddivisa in tre navate da colonne con capitelli di recupero. Un altro nucleo molto antico è l'ipogeo dei Flavi, che ha origine alla fine del II sec. d.C. come ipogeo privato pagano per poi accogliere, durante il III sec., sepolture cristiane decorate con scene tratte dalle Sacre Scritture. Completano la visita: il cubicolo di Veneranda, l'arcosolio degli Apostoli Piccoli ed il cubicolo del fossore Diogene.